Tag Archives: 4.1.2

Optimus L9: inizia la distribuzione di android 4.1.2 anche per i brand TIM

lg L9 jelly-bean

Dopo gli aggiornamenti degli altri operatori, adesso finalmente sembra arrivato anche il momento dei dispositivi brandizzati TIM.

Sulla propria pagina facebook infatti l’operatore italiano ha postato la seguente notizia: (continua…)


recensione di Android 4.1.2 ufficiale per Samsung galaxy tab 2 7.0

galaxy tab jelly bean

Per tutti i possessori di un Samsung Galaxy tab 2 7.0 è arrivato il momento di godersi questa recensione che ho fatto di jelly bean per il vostro amato Galaxy tab 2 7.0 (continua…)


Samsung inizia il rilascio di Android Jelly Bean per Galaxy Note

image

Abbiamo visto come Galaxy S2, nonostante i quasi due anni dalla commercializzazione, sia comunque un ottimo prodotto e con Android 4.1.2 Jelly Bean questo rinasce completamente. La stessa cosa sicuramente sta accadendo ai Galaxy Note, dato che Samsung sta rilasciando l’aggiornamento ad Android 4.1.2 Jelly Bean partendo da Germania, Hong Kong e Taiwan.

L’aggiornamento renderà il Galaxy Note assolutamente un prodotto nuovo, pur avendo un hardware di 2 anni fa, ma che in realtà rimane comunque molto performante. L’update porterà le seguenti funzioni: Touch Wiz UX, Multi-View, Direct Call, S Note, Easy Clip, Smart Stay, Pop-up Play, Page Buddy, un nuovo pannello per le notifiche, Project Butter, Smart Rotation e Google Now.

Ottimo insomma il quadro dell’aggiornamento; se anche voi avete ricevuto l’aggiornamento, non esitate a scrivercelo. E rimanete sintonizzati per saperne di piú!

[Guida] Trasformare un Galaxy S in un Galaxy SIII grazie a Cyanogenmod e XDA

La trasformazione di cui stiamo parlando, nemmeno a dirlo, non riguarda l’hardware; i due telefoni da questo punto di vista, non sono nemmeno lontanamente paragonabili.

Parliamo di una trasformazione software. Grazie a Cyanogenmod ed ad un tool scaricabile dal froum XDA,  non solo avrete la TouchWiz del Galaxy SIII , ma avrete anche il vostro Galaxy S aggiornato alla versione 4.1.2 di Android; con un incremento della fluidità generale e delle prestazioni. Ma andiamo per gradi:

CM o Cyanogemod è una custom rom, ovvero un firmware alternativo sviluppato da programmatori indipendenti, e basato sulla versione “pura” di Android distribuita da Google. Grazie alle custom rom è possibile introdurre funzionalità non presenti nei firmware originali; non di meno  si possono, sempre tramite tali rom, aggiornare telefoni non più supportati dalle case madri (vedi Galaxy S fermo alla versione 2.3.6 di Android) a versioni di Android più recenti, grazie al supporto della comunity

Nel nostro caso installeremo una rom CM10 versione STABILE, che porterà Android alla versione 4.1.2. Per STABILE si intende una rom che è esente da bug (al 99%) e presenta una stabilità e un’usabilità paragonabile alla rom STOCK (ovvero quella originale)

FASE 1 installazione CM10

Occorrente

Assicuratevi di aver installato la suite Kies di Samsung, per la gestione dei dispositivi. E’ fondamentale perchè nell’installazione sono compresi i driver del telefono che ci serviranno nel corso delle operazioni. Se non lo avete installatelo.

Controllata l’installazione di Kies, dovete salvare i pacchetti di google apps e cyanogen appena scaricati nel telefono. Collegate quindi il Galaxy S al pc col cavo usb. Esso entrerà automaticamente in modalità mtp per trasferire i dati. Dopo pochi secondi aprite risorse del computer. Sotto la voce dispositivi troverete il Galaxy i9000. Doppio clic sull’icona, doppio clic sulla memoria, copiate i file nella finestra che avete davanti. Una volta completato il trasferimento scollegate il Galaxy S

odin4

odin5

Per la procedura, consiglio una carica della batteria non inferiore al 75%, per evitare qualsiasi tipo di problema.

Fatto questo, dobbiamo flashare il kernel semaphore , che porta con se la clockwordmod recovery, sul terminale. per farlo abbiamo bisogno di Odin; programma dedicato all’installazione di firmware su terminali Samsung. Estraete il pacchetto Odin-v3.04.rar scaricato e lanciate il file eseguibile (estensione .exe) presente al suo interno. La schermata che vi troverete davanti è questa

Odin_1

Il passo successivo è mettere il telefono in download mode. Per farlo spegnete il telefono; ora tenete premuti INSIEME il tasto home (centrale) ed il tasto volume giù ed accendete premendo il tasto blocco/sblocca accensione. Dovreste vedere la schermata con l’indicazione del modello; a questo punto rilasciate il tasto accensione ma mantenete premuti gli altri due finchè non visualizzate questa schermata

Ora collegate lo smartphone al computer col cavo usb. Dopo poco Windows dovrebbe riconoscere la periferica e installare i driver.  Una volta correttamente collegato, odin dovrebbe segnalare un dispositivo come 0:[COM:#] dove # sta per un numero casuale da 1 a 10. Questo vuol dire che la perferica è collegata e pronta. Se il telefono non venisse riconosciuto al primo colpo da Odin, sempre mantenedo il download  mode scollegate e ricollegate o collegate ad una diversa porta usb.

Ora, senza cambiare nulla nelle impostazioni selezionate su Odin, spuntate la casella pda e cliccate sul pulsante; si aprirà una finestra di selzione dove dovete selezionare il file Semaphore_2.5.0.tar, il kernel appunto. Dovreste avere sotto gli occhi questa situazione

Odin_2

Se siete ok con le impostazioni, premete start per iniziare il flash.

Vedrete dei messaggi che si susseguono nella finestra message, e una barra di caricamento in alto a sinistra, al di sopra della scritta ID:COM. Il processo dovrebbe durare alcuni secondo, un minuto al massimo. Al termine, se il flash ha avuto successo dovreste visualizzare la scritta PASS.

odin6

Il telefono dovrebbe riavviarsi automaticamente. Non agitatevi , il device andra in booot-loop, ovvero continuera a riavviarsi in automatico. E’ normale. Abbiamo installato il kernel semaphore, che non è compatibile con la rom stock; ci serviva soltanto per installare la CWM. Ora dobbiamo entrare nella modalità recovery di Android. La modalità recovery è una modalità di avvio alternativo, che serve per effettuare operazioni che non è possibile effettuare con l’intero sistema operativo caricato. Per entrarvi, spengete lo smartphone scollegando la batteria. Una volta spento, ricollegate la batteria; tenete premuto il pulsante home e quello volume su (un pò come visto per la modalità download) e premete il tatso accensione. Dovreste vedere questa schermataClockworkMod

Nella modalità recovery, per spostarci nei menù dobbiamo usare i tasti fisici: il touchscreen infatti è disattivato. Siamo pronti ad installare CM10 finalmente.

Spostatevi con i tasti volume Su/giù nel menù fno alla scritta wipe data/factory reset e spingete il tasto home. Nella schermata successiva selezionata yes. Questo  serve a cancellare la memoria interna del telefono, e riportarlo alle condizioni di fabbrica. E’ consigliabile farlo per evitare problemi nell’installazione della custom rom. (per selezionare qualcosa nel menù della recovery bisogna premere il tatso home)

Ora tornate indietro fino al menù principale, selezionate install zip from sd card, e navigate fino al pacchetto cm-10.0.0-galaxysmtd.zip. Confermate premendo su yes. Partirà una schermata con delle scritte ed una barra di caricamento; lo schermo potrebbe spengersi durante il caricamento. Aspettate che l’installazione sia completata. Finita la procedura tornate alla schermata iniziale.

Selezionate di nuovo install zip from sd card, ma stavolta cliccate su gapps. Questo pacchetto serve per installare le applicazioni Google principali, non incluse direttamente nella Cyanogenmod per problemi di copyright. Come prima aspettate la fine della procedura.

Per sicurezza consiglio di ripetere il wipe data, per correggere eventuali problemi nell’installazione. Abbiamo fatto, cliccate su reboot system now. il telefono sia riavvierà. dopo pochi secondi avrete davanti questo

Questo primo avvio può richiedere anche 10 min, perchè il sistema deve salvare  file necessari al funzionamento nella memoria. Una volta avviato, completate le procedure di primo avvio e controllate che funzioni tutto (telefono,rete dati,Wi-Fi, camera ecc). Con questo primo passo abbiamo installato la custom rom. Noterete la fluidità e la reattività superiore fin da subito, questo grazie alla versione 4.1.2 di Android e all’ottimizzazione operata dai ragazzi del team Cyanogen. Se tutto funziona possiamo andare avanti col secondo punto.

Fase 2 installazione touchwiz e icone

Adesso passiamo alla vera e propria installazione del lanciatore della TouchWiz e alle relative icone. Questo tweak proviene dal forum XDA; dobbiamo ringraziare l’utente  erpurohit della sua creazione. Link al thread su XDA

Occorrente:

Il primo serve a sostituire le icone stock di Android con quelle della TouchWiz, il secondo ad installare il launcher della TouchWiz. L’installazione di questi due pacchetti è molto semplice e va fatta dalla recovery come visto per i pacchetti precedenti. Scaricate i pacchetti e trasferiteli nella memoria del telefono (che adesso verrà riconosciuto come memoria di massa)

Per entrare nella recovery, se avete il telefono ancora acceso, premete a lungo il tasto spegnimento, e dal menù che esce selezionate riavvia e successivamente modalità recovery. Neanche a dirlo il telefono si riavvierà in modalità recovery. Da qui installate prima il pacchetto RichSiya e poi TouchWiz stuff dal menù insttal zip from sdcard.

Finita l’installazione dei due pacchetti, effettuate un wipe cache sempre dalla recovery , per pulire le impostazioni del sistema. Riavviate ,. Per attivare il launcher touchwiz, premete il tasto home per tornare alla pagina principale. Dal menù che si apre , selezionate TouchWiz Home; dovreste avere questo risultato

 

Avrete il launcher della TouchWiz, le icone Samsung sia nei menù che nelle impostazioni, una lockscreen modificata stile Galaxy seriese il widget meteo del Galaxy SIII. Bellino no ? Le uniche icone che non sono interessate dalla trasformazione sono quelle della barra delle notifiche, che rimangono quelle stock di Android. Per avere un effetto ancora migliore, con un device che copierà il GSIII al 90% , consiglio di scaricare dal Play Store il tema della CyanogenMod (che li supporta nativamente) CM10.1 CM9 TouchWiz 5.0 theme che inserisce anche nella barra di notifiche le icone Samsung, completando la cosmesi del tutto. E’ vero, costa 2€ ma li vale visto la cura messa dal programmatore nella sua creazione

Download @
Google Play

Entwickler:
Preis:

Una volta scaricato, per installarlo, andate nel muù di Android dove troverete la voce temi

Buon Divertimento !

(Nemmeno a dirlo, non mi prendo responasibilità per eventuali danni riportati al device durante la procedura)

[Aggiornamento] Jelly Bean anche per i Galaxy SII italiani

[Aggiornamento]

Più ufficiale dell’ufficialità, arriva la conferma via Twitter da samsung Italia

Schermata

 

Sembra che  sia iniziato anche in Italia il roll-out dell’aggiornamento di cui abbiamo parlato in un precedente articolo. Alcune pesrone stanno ricevendo la notifica per il download via OTA. L’aggiornamento pesa 396,80 mb

Via Batista70Phone

Samsung inizia l’aggiornamento a Jelly Bean per i Galaxy SII Coreani

Samsung ha appena iniziato il rilascio dell’aggiornamento ad Android 4.1.2 per i Galaxy SII Coreani. Il Galaxy SII è il device Android best-seller  del 2011 e ha una  larghissima base di utenti, questo è il motivo per cui la casa coreana continua ad aggiornare questo smartphone con tutte le nuove versioni di Android, dato che l’nitenzione è quella di fornire agli utenti il miglior supporto possibile.

Nella storia degli aggiornamenti software, questo è di gran lunga il più grande mai avvenuto per un telefono. Come sappiamo l’aggiornamento di Samsung ad ICS non porto  cambiamenti nell’interfaccia utente, esattamente la stessa presente nella versione Gingerbread; ma questo non è il caso dell’update ad Android 4.1.2. L’ultimo update dona nuova vita al Galaxy SII, introducendo l’ interfaccia Nature UX, identica a quella presente sul Galaxy SIII e il Galaxy SIII Mini

Alcune caratteristiche del nuovo aggiornamento

  • Effetto burro e grande stabilità
  • Aggiornamento completo dell’interfaccia utente
  • TouchWiz Nature UX
  • Cloud service Samsung
  • Qualità fotocamera migliorata
  • Nuovo blocca schermo con molte personolazzazioni
  • Direct Call,Smart-Play e Pop-Up Play
  • Due tipi di Home Screen
  • Nuova barra di notifica con più switch rapidi
  • Google Now

L’aggiornamento è disponibile tramite Samsung Kies

Via SamMobiles

 

 

Avvistato Jelly Bean per Sony Xperia T

Sembra sia vicino il rilascio di Android 4.1 per Il Sony Xperia T. L’aggiornamento in questione infatti, ha passato la certificazione del PCTRB, forum che certifica periferiche wireless per gli operatori mobili del Nord America. Tale certificazione, generalmente , precede di poche settimane il rilascio del firmware.

Sony aveva garantito l’update per l’inizio dell’anno. Se i tempi saranno effettivamente questi, sarà stata di parola. Rimanete sintonizzati per l’inizio effettivo del roll-out anche in  Italia; come sappiamo infatti le date di inizio rilascio, possono variare molto tra un paese e l’altro


Motorola RAZR inizia l’aggiornamento ad android 4.1.2 in francia

Nelle ultime ore alcuni possessori di Motorola RAZR in Francia stanno lasciando post su XDA dove informano che stanno ricevendo l’aggiornamento OTA (del peso di ben 300 MB) per aggiornare il proprio dispositivo ad Android Jelly Beam 4.1.2

Finalmente anche gli utilizzatori di questo terminale potranno godere del “Project Butter” per avere una maggior reattività del proprio sistema operativo.

Certo da Motorola ci aspettavamo uno sforzo di più per avere almeno Android 4.2, ma vista l’inerzia di molte case produttrici non possiamo che essere soddisfatti di questo aggiornamento.

Sicuramente tra poche ore, massimo giorni, l’aggiornamento arriverà anche sui vostri terminali, quindi fateci sapere quando lo riceverete!

Finalmente Jelly Bean 4.1.2 per Galaxy S3 no-brand!

samsung galaxy s3 jelly bean 4.1

E’ arrivato, finalmente è arrivato. Oggi siamo lieti di dire la frase che tanti aspettavano da molto: Jelly Bean 4.1.2 per i no-brand italiani è finalmente partito e Samsung sta rilasciando proprio in queste ore il roll-out!

Insomma, non c’è molto da dire sull’aggiornamento, in quanto verranno inserite tutta la premium suite che sicuramente conoscete (ricordiamo per esempio il multiwindows, o le impostazioni nuove della fotocamera).

Proveremo a fondo questo aggiornamento e vi diremo qualcosa! State aggiornati!